Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

itenfrdeptrorues

Federazione Riformista

Mail: info@federazioneriformista.it
Mobile: (+39) 348 5941505
Sito Web: federazioneriformista.it

Vuoi richiedere informazioni?
Clicca qui...

Sandro Principe: Rende è diventata la pattumeria della Provincia di CS

Ormai è del tutto evidente che Rende è diventata la pattumiera della provincia di Cosenza. Anzi, lo stato di crisi aumenta di giorno in giorno, tant’è che Calabra Maceri non riesce addirittura a conferire in discarica ciò che residua della massa dei rifiuti che giornalmente riceve. Questo non è l’unico successo che fa registrare l’ATO Cosenza, gestione Manna. Ed, invero, da più di un anno l’ATO ha a disposizione 42 milioni di euro per realizzare l’eco distretto, per smaltire e lavorare i rifiuti differenziati della provincia di Cosenza. Il Presidente dell’ATO ha brillato per incapacità programmatoria e per assoluta inefficienza operativa.

Clelio Gelsomino: rinuncia alla metro per incapacità amministrativa dei sindaci di Cosenza e Rende

Abbiamo appreso in questo ultime ore che l’autorità di gestione ha chiesto alla Comunità Europea il ritiro del progetto sulla metropolitana leggera Cosenza-Rende-Unical. A leggere la comunicazione dell’Autorità si evince con chiarezza che oltre al lievitare dei costi ci sono notevoli ritardi nella road map per la realizzazione dei lavori. Quanto affermato nella nota è gravissimo sia per un aspetto politico sia per un aspetto gestionale delle importanti risorse destinate alla realizzazione dell’opera.

I motivi per cui siamo contrari al nuovo cimitero di Rende

Abbiamo espresso voto contrario all’approvazione del project financing per la costruzione del nuovo cimitero per tre ragioni: in primo luogo, noi siamo contro la privatizzazione dei servizi pubblici essenziali ed, in particolare, di quello cimiteriale, che incide in modo prepotente sui sentimenti più intimi dei cittadini e delle famiglie. Peraltro, i cittadini per tumulare i propri defunti, acquistano dal comune il relativo loculo pagandolo ad un prezzo uguale al costo di costruzione dello stesso.

News

Gianluca De Rango:"Surdo e Saporito vivono un vero e proprio abbandono"

25 Luglio 2020

Se una città viene apprezzata per il suo centro, quasi sempre cuore economico e commerciale,sono quartieri e frazioni periferiche a darne caratterizzazione. Da questo punto di vista Saporito e Surdo...

Sandro Principe interviene sulla vicenda del Parco Acquatico

25 Luglio 2020

La vicenda del Parco Acquatico, all’attenzione dell’ultimo consiglio comunale, può essere così riassunta: 1) è emersa la non contestabile verità che il Parco rappresenta un valore aggiunto per la comunità...

Il sistema della raccolta differenziata nel Comune di Rende è profondamente iniquo

17 Luglio 2020

La denuncia dell'Unione Nazionale Consumatori conferma le nostre tesi e le nostre battaglie sul sistema profondamente iniquo della raccolta differenziata nel Comune di Rende. Per i cittadini oltre al danno...

Midulla: City Garden e Villaggio Europa abbandonati e in declino

17 Luglio 2020

Il City Garden nei primi anni del 2000 ha rappresentato un luogo di edilizia urbana mirato alla socialità tra giovani e meno giovani, proprietari degli appartamenti lì situati. Un vero...



Mail: info@federazioneriformista.it
Mobile: (+39) 348 5941505
Sito Web: federazioneriformista.it
Codice Fiscale: PRNLNZ89A16D086M

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo
© Copyright - 2020 - Tutti i diritti riservati






Powered by







Contatore utenti connessi


Search