Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

itenfrdeptrorues

Federazione Riformista

Mail: info@federazioneriformista.it
Mobile: (+39) 348 5941505
Sito Web: federazioneriformista.it

Vuoi richiedere informazioni?
Clicca qui...

Parlare di Città unica, oggi, è fuori luogo

Agli elettori un pò più attenti, è stato subito evidente come Manna, fin dai primi mesi successivi alle elezioni, era in un evidente stato di difficoltà, dettato dalle troppe e immantenibili promesse, evidenti compromessi ai quali cedere per mantenere la poltrona di primo cittadino, dopo un primo turno difficile. Ma ora, nell’analizzare solo l’ultima settimana, sembra essere tornati ai tempi di una famosa pubblicità del Carosello degli anni 70, in cui il protagonista Cimabue, era deriso perché nel provare a farne una giusta, ne sbagliava almeno il doppio. Troppe e troppo pericolose, sono ora le cantonate che Manna sta collezionando. Quella lettera alla Rai sa di arroganza e mania di potere.  Quelle dimissioni da Presidente Ato e le dichiarazioni con le quali è letteralmente scappato, lasciano intendere un “dopo di me il diluvio” mortificante per tutti i bravi amministratori che hanno veramente a cuore le sorti dei propri cittadini.

Insomma Manna si è trasformato in un attimo in una sorta di Re Mida, ma al contrario. Dove tocca lascia macerie. Con queste premesse egli dichiara di volere avviare il percorso per la costruzione di un’unica città dell’area urbana. Parlare di città unica, oggi, è fuori luogo. Da un lato Cosenza che vive una fase di dissesto ed è a un anno dalle elezioni che vedranno sicuramente un cambio di guida, visto che l’attuale sindaco è già al secondo mandato. Dall’altro lato Rende che, grazie proprio a Manna, si trova a sedere ad un tavolo senza rivestire quel ruolo propulsivo e da protagonista che, nel passato, le hanno permesso di creare quell’humus senza il quale oggi non si potrebbe parlare di città unica.

La città unica è un obiettivo possibile, realizzabile, al quale aspirare nel medio lungo periodo. Manna si sieda, faccia un lungo respiro, pensi per un attimo alla fiducia che i cittadini rendesi hanno inteso dimostrargli, e pensi a come non deludere questa fiducia. E’ assurdo fare proclami senza avere verificato i bilanci di Cosenza, i debiti, il patrimonio, la composizione della burocrazia, e soprattutto senza avere individuato quali possibili vantaggi ne riceverebbero i cittadini rendesi da questo processo. Manna ha dimostrato nelle varie vicende che lo hanno visto, suo malgrado, protagonista, che non è in grado di tutelare gli interessi della città di Rende. Troppa superficialità, errori di valutazione, manie di potere fine a se stesso, arroganza e non condivisione nelle scelte, incompetenza.

Con queste premesse si rischia di parlare non di fusione ma di semplice annessione della città di Rende, con i cittadini rendesi costretti a pagare i debiti che altri hanno creato. A otto anni dall’avvio della procedura di riequilibrio che serviva a recuperare 16 ml di euro, i cittadini rendesi pagano ancora il massimo delle aliquote consentite sui tributi locali. Immaginiamo, solo per un attimo, alle centinaia di milioni di euro che oggi affondano la città capoluogo. E a chi convenga condividerli. E a chi no!!

Federazione Riformista

 

News

Lorenzo Principe: campi sportivi "ex Azzurra" abbandonati, rischio danno erariale

30 Giugno 2020

Gli impianti sportivi dell’ex Azzurra Calcio continuano a rimanere abbandonati, da tempo sono divenuti facile preda del degrado e dell’incuria. Più volte, nel recente passato, abbiamo denunciato alle autorità comunali...

Città unica? Un'irresponsabile improvvisazione

27 Giugno 2020

Ormai è evidente che l’amministrazione Manna, con quotidiani comunicati, aventi ad oggetto pacchiane manutenzioni che si tenta di far passare per nuove opere, vuole attuare una operazione di distrazione di...

Gelsomino : "il PSC targato Manna-Francini favorirà la speculazione edilizia"

27 Giugno 2020

Il Sindaco di Rende, con notevole ritardo rispetto a quanto previsto dalla Legge Regionale, ha deciso di indire la conferenza di pianificazione per il prossimo 29 giugno. È davvero imbarazzante...

De Rango:"trasformare il centro storico in un borgo diffuso con accesso facilitato a reti internet ultraveloci"

22 Giugno 2020

I mesi appena trascorsi hanno cambiato le nostre abitudini, hanno minato le nostre sicurezze, sociali ed economiche. Ma come spesso è accaduto, da profondi periodi di crisi possono nascere opportunità...



Mail: info@federazioneriformista.it
Mobile: (+39) 348 5941505
Sito Web: federazioneriformista.it
Codice Fiscale: PRNLNZ89A16D086M

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo
© Copyright - 2020 - Tutti i diritti riservati






Powered by







Contatore utenti connessi


Search